Risultati e benefici

La natura meravigliosa dei fiori di montagna

Perché fa bene camminare

Nelle sezioni precedenti abbiamo visto come viene frequentata la montagna al giorno d'oggi, come piace frequentarla a me, abbiamo parlato della professione di AMM, di Natural Mind Professional e della mia Storia.
È giunto il momento ora di svelarti perché secondo me è bello e importante camminare in Montagna anticipandoti i benefici che ne puoi trarre.
Se dovessimo riassumere in 10 punti i principali vantaggi da cui ne derivano i più comuni risultati ambiti da molte persone sarebbero che camminare:

1- Fa dimagrire e tonifica il corpo
2- Riduce lo stress e aumenta la positività interiore
3- Rinforza la muscolatura del corpo
4- Stimola la creatività
5- Contribuisce ad arricchire la conoscenza di Storia e Cultura scoprendo anche nuovi posti
6- Favorisce l'instaurarsi di nuove relazioni
7- Migliora il proprio dialogo interiore
8- Camminando in montagna si respira (correttamente) aria buona che fa bene all'organismo
9- Sviluppa nuove passioni e nuove sane abitudini
10- Migliora l'autostima

Come vedi sono tutti punti che spesso se non in equilibrio influenzano il nostro stato d'animo che di conseguenza ci possono mettere in difficoltà anche quando ci rapportiamo con altre persone.
Ovviamente una passeggiata non è la chiave per la perfezione o una specie di terapia per eliminare ogni problema, ma sicuramente immergerci per un istante nella natura, fare del sano movimento e staccare la mente dai problemi e dai contesti che viviamo ogni giorno aiuta sicuramente a stare meglio e affrontare la vita con uno spirito migliore.

Mens Sana in Corpore Sano

La mia montagna preferita: il pizzo Andolla 3656m, Agosto 2009

Il primo passo

Qui di seguito ti consiglio 10 aspetti un po' diversi dal solito da tenere a mente, per partire da subito ad andare in montagna alla grande facendolo in una maniera più consapevole in modo da compiere anche un piccolo viaggio interiore durante il tragitto:
1- Preparati anticipatamente durante tutto l'anno per i veri grandi obiettivi di stagione. Automaticamente ti allenerai costantemente e ti sentirai sempre in forma.
2- Rispetta le Stagioni e il Clima: adattati alle condizioni della Montagna. "Tempo al tempo" dicevano, ovvero non fossilizzarti a fare qualcosa a tutti i costi se la montagna non è ancora pronta per la tua idea d'itinerario.
3- Cammina anche per ricordare il passato delle Montagne: fermati e guardati attorno nei luoghi della memoria e immagina quello che poteva essere in passato in quel posto. Questo aiuta ad acquisire maggiore consapevolezza e incrementare la propria cultura.
4- Trova i momenti migliori per uscire facendo attenzione al tramontar del sole.
5- Ogni tanto rilassati e chiudi gli occhi per "sentire l'energia" della montagna e scaricarti di tutte le tue tensioni con cui magari hai iniziato il cammino.
6- Mentre cammini ascolta il tuo corpo, allenalo e rispettalo. La montagna è un terreno perfetto per allenare mente e corpo nello stesso momento.
7- Quando raggiungi l'obiettivo che sia una cima o il completamento di un lungo e impegnativo tour, festeggia.
8- Rispetta la Montagna SEMPRE e in ogni sua sfaccettatura, dal fiore, alla cultura locale.
9- Trova un momento per ammirare il creato e cercare di connettersi con esso.
10- Ringrazia e sii grato/a per il momento che ti stai dedicando e per ciò che hai potuto fare in un ambiente davvero importante.

Come vedi non sono i soliti punti pratici di quando si organizza un'escursione, ma sono dei veri e propri "mantra" da ripetersi possibilmente ogni volta che si va in montagna.
Non sono facili da eseguire e ognuno ha il suo modo.

Bastano poche uscite in ambiente per percepire già i primi benefici del camminare in montagna.
Incontrerai alcune difficoltà lungo il percorso, ma seguendo questo sito e trovandoci nelle prossime esperienze organizzate verranno superate in un batter d'occhio.
Ti ringrazio per aver letto questi testi e ti aspetto in Montagna, quella vera fatta di aria buona e bei ricordi nello zaino.