Programma annuale

Le attività qui citate sono pensate per rendere esclusiva l’esperienza in quanto si è cercato di creare il tema ideale in base al periodo dell’anno più opportuno determinato dalle particolari condizioni che ne esaltano i tratti salienti.
Di mese in mese verrà fornito il programma dettagliato delle uscite e delle attività in programma. Ricorda che in ogni momento che vorrai, potrai sempre scrivermi l’uscita personalizzata che desideri realizzare! Sarò felice di pianificare insieme a te l’esperienza e di partire al più presto!

Tra poco scoprirai il programma…ma non le sorprese che ho escogitato durante lo svolgimento di queste iniziative! Queste si scopriranno cammin facendo!
Durante l’anno inoltre verranno organizzate gite in concomitanza a ricorrenze storiche in modo da valorizzare la Storia e i fatti più importanti che si sono succeduti nel tempo…per non dimenticare e come arricchimento culturale personale.

3…2…1…SI PARTE!

A Gennaio, in pieno inverno, sopra Croveo

Gennaio

E’ il mese più freddo e buio dell’anno! Ma non ti preoccupare! Le gite proposte sono tutte al sole e in luoghi che in belle giornate, sanno regalare quel tepore che scalda il cuore e l’animo rendendo anche questo mese non così rigido come potrebbe sembrare.
Gennaio è anche il mese della neve, dei panorami dai colori caldi e da quell’atmosfera che ricorda il passato.
E’ anche un mese particolarmente adatto a pianificare i grandi obiettivi dell’anno appena iniziato.

Ecco che cosa ho pensato di fare insieme in questo mese:
_ Escursioni intorno ai grandi laghi pre-alpini o al mare
_ Escursioni alla riscoperta degli alpeggi di bassa quota
_ Serate in compagnia della luna piena in cui racconterò dei programmi per i trekking del nuovo anno
_ In collaborazione con Guide Alpine faremo ciaspolate ed escursioni sulla neve
_ Visite a Paesi e luoghi dal carattere architettonico davvero interessante
_Corsi di escursionismo invernale
_Attività di promozione del territorio

In questo mese scopriremo quanto le montagne del fondovalle sono strettamente legate al cammino dei raggi del sole durante il giorno, come una meridiana che segue il sole tracciando un percorso di indicazione ben utile all’uomo.
Impareremo quali astuzie adottare per difenderci dai disagi del freddo e capiremo come interpretare il meteo invernale per programmare la gita ideale nella giornata ideale.
Sfrutteremo le pochissime ore di sole e capiremo come pianificare un’escursione anche in pieno inverno risparmiandoci difficoltà legate al gelo, ma sfruttando il territorio per muoverci in sicurezza.

Crinali soleggiati del monte Zeda a Febbraio

Febbraio

Febbraio è il mese della Candelora, ovvero quella festa preludio dell’inizio della bella stagione. E’ un mese di rinascita, di rinnovamento e di preparazione al risveglio primaverile.
Le giornate si allungano e i colori si fanno sempre più accesi.

Durante il mese di febbraio:
_ Cammineremo lungo mulattiere ammirando come il sole, dopo la Candelora, ricominci ad illuminare i fondovalle con i suoi raggi
_ Ci saranno esperienze legate alla festa degli innamorati e al Carnevale
_ Andremo a scoprire luoghi dimenticati, ma di estremo fascino culturale in facili sentieri tuttavia percorribili solo in pieno inverno, in quanto durante la bella stagione la vegetazione renderebbe assai difficoltoso il passaggio
_ Proseguiranno gli appuntamenti con la luna piena e le Ciaspole con le Guide Alpine
_ Visiteremo ancora località marittime e le dolci curve dei rilievi intorno ai laghi pre-alpini per gustarci l’arrivo della bella stagione imminente
_Corsi di escursionismo invernale
_Attività di promozione del territorio

In questo mese celebreremo all’aria aperta il ritorno del sole e ci gusteremo il fascino delle giornate che tornano finalmente ad allungarsi, percorrendo strade, mulattiere e sentieri a volte nascosti ed avventurosi, a volte ricchi di storia e tradizione.
Ti consiglio di gustarteli adesso perché dal prossimo mese saliremo di quota!
Camminare d’inverno spesso risulta insidioso: l’erba secca scivolosa, lastre improvvise di ghiaccio di ruscelli ghiacciati e lo stesso terreno completamente ghiacciato o fangoso possono rendere un’uscita davvero rischiosa per la propria incolumità.
Per questo durante le esperienze di questo mese faremo dei mini-corsi sul momento, per analizzare i possibili rischi, apprendendoli in modo che potrete realizzare nuove uscite in totale autonomia quando lo desideriate con i vostri amici con un occhio in più di riguardo su certi aspetti che vedrete faranno la differenza in tema di sicurezza di progressione durante la camminata.

Marzo e il risveglio della Natura

Marzo

Con marzo inizia la primavera vera e propria!
I primi fiori sbucano dalla neve, il sole ormai è ben presente durante le giornate sempre più lunghe. Marzo è il mese ideale per pianificare la tabella di allenamento per i grandi obiettivi dell’estate e per riprendere seriamente allenamento in vista dei mesi estivi.

In questo mese Natural Mind organizza:
_ Programmi di allenamento per riprendere una buona forma fisica
_ Programmi di allenamento per lunghi trekking e impegnative ascensioni estive
_ Escursioni con degustazioni
_ Serate ancora sulla neve con la Guida Alpina sotto la luna piena in cui verrà proposto il programma definitivo dei trekking estivi e perché no delle ascensioni alpinistiche con la Guida Alpina
_ Attività legate al risveglio muscolare e mentale come lo Yoga
_ Se la stagione lo permette già piccoli trekking di massimo 2 giorni, con pernottamento in struttura
_Corsi di escursionismo
_Attività di promozione del territorio

Durante queste uscite primaverili riprenderai la forma fisica ideale per i progetti che stanno per concretizzarsi tra pochi mesi.

Salendo ad Aleccio ad Aprile

Aprile

Aprile è un mese inteso, spesso ricadono le festività come quella del 25 Aprile e del 1° Maggio oltre che a volte, anche quella di Pasqua.
Per questo è con questo mese (e questi “ponti”) che si può decretare l’inizio della stagione dei trekking.
In Aprile scopriremo anche un nuovo strumento con cui divertirci per i monti: la Mountain Bike, diventata negli ultimi anni uno strumento altamente professionale con la E-bike.
Il primo verde, il sole che ormai scalda bene la pelle e le giornate piuttosto lunghe permettono di percorre anche le prime ferrate dell’anno, in collaborazione con le Guide Alpine.

Ma ecco in generale che cosa faremo durante questo mese dal carattere primaverile:
_ Corsi con le scuole legati alla sicurezza e alla natura
_ Prime uscite dei programmi allenanti citati nel mese di marzo
_ Prime escursioni al limite della neve che, in base all’innevamento, ci permetterà di raggiungere già qualche cima di media altezza, ma di grande orizzonte panoramico
_ Piccoli corsi giornalieri in cui tratteremo la sicurezza e l’escursionismo
_ Ferrate in collaborazione con Guide Alpine
_Attività di promozione del territorio

Questo mese è propedeutico per i prossimi in cui si aumenterà il livello delle escursioni e con esse anche l’avventura.
Ci divertiremo a sfruttare la giornata migliore in un mese che di solito risulta piuttosto pazzerello tra un inverno ancora ben posizionato sulle cime e la primavera che vuole avanzare sempre più dal fondovalle.

Il verde e l'azzurro di Maggio intorno al lago Maggiore

Maggio

Maggio è un mese importante perché permette di stare fuori all’aperto per molte ore in giornate anche dal carattere estivo.
E’ importante in questo mese concentrarsi per allenarsi, prepararsi, organizzarsi e pianificare al meglio le uscite vere e proprie dell’anno.

Durante il mese di maggio:
_ Si realizzeranno le principali escursioni dei programmi di allenamento iniziati ad inizio primavera
_ Si organizzano escursioni anche impegnative a cime e giri ad anello
_ Si effettuano escursione in MTB ed E-Bike
_ Piccoli trekking anche in altre Regioni per spaziare nell’arco alpino e non solo
_ Mini corsi di escursionismo legati alla sicurezza in montagna
_ Ferrate con le Guide Alpine
_Attività di promozione del territorio

Il tutto per gustarsi al meglio i fiori, le prime escursioni in quota, il risveglio della natura e del bosco in maniera eco-sostenibile e in sintonia con il bello che la montagna e la natura in se, possono trasmetterci già in questo mese pre-estivo.
Impareremo inoltre a pianificare le escursioni in modo da non cadere nelle trappole che la montagna inevitabilmente pone a causa della sua fase di trasformazione dall’inverno all’estate come la formazione di numerosi ponti di neve, ruscelli scroscianti in piena e neve ancora presente in alcuni versanti anche a media quota.

Il cuore verde della Valgrande a Giugno

Giugno

Giugno! La montagna ormai riapre le sue porte anche in alta quota.
Ecco che allora tutto il lavoro svolto durante i mesi invernali e primaverili, ora possono cominciare a dare i loro primi frutti.
Attività completamente nuova che si aggiunge in questo mese sono le discese per dolci fiumi in pozze rinfrescanti dai primi caldi.
E’ l’attività del “River Trekking”!
Un misto tra escursionismo e l’attività più conosciuta del Canyoning!
Il “River Trekking” è una fantastica attività che si svolge in fiumi di bassa portata in cui si procede slegati e senza l’ausilio di attrezzature specifiche, in mezzo ad ambienti che è difficile descrivere in poche righe per la loro complessità e bellezza.
Di sicuro si può dire che l’energia di quei luoghi uniti all’effetto incredibile di rilassamento che l’acqua genera sul corpo umano produce a fine esperienza uno stato di relax e distensione che una normale escursione in montagna non può dare.

Ricapitolando in questo primo mese prettamente estivo faremo:
_ Le prime escursioni a medio-alta quota
_ Trekking ad anello
_ Escursioni serali durante il solstizio d’estate con cene a tema
_ Uscite in MTB ed E-Bike
_ Attività di River Trekking
_ Completeremo i corsi intensivi allenanti iniziati in primavera e le giornate riguardanti la sicurezza e l’escursionismo
_Attività di promozione del territorio

Questo mese è di grande risveglio per tutte le attività e i luoghi che la montagna ci offre ogni anno. I colori, l’acqua zampillante, le alte quote, le fioriture nelle vaste distese di erba verdissima e le giornate davvero lunghe permettono di immergerci davvero nella nuova stagione estiva escursionistica.

Lo slpendore della valle Antrona ad Agosto

Luglio e Agosto

Siamo in piena estate. Le attività si orientano su vastissime scelte di percorsi di tutte le difficoltà e dagli ambienti più caratteristici.

In questi mesi le attività si concentrano esclusivamente su:
_ Trekking di più giorni in alta quota e traversate
_ Escursioni anche di 2 o più giorni di ogni grado di difficoltà
_ Escursioni per famiglie
_ Viaggi per scoprire i posti più belli dell’arco alpino e non solo
_ Uscite tradizionali legate a luoghi storici
_ Combinate in MTB-escursionismo
_ Escursioni al limite di morene e ghiacciai
_ Salite alpinistiche come alla Capanna Margherita, il rifugio più alto d’Europa, in collaborazione con Guida Alpina
_Attività di promozione del territorio

Tutto questo in un contesto davvero da cogliere al volo e subito.
Siamo in condizioni in cui la neve è quasi assente sulla maggior parte dei sentieri, le temperature sono abbastanza alte da permettere freschi bivacchi anche in alta quota, giornate ancora piuttosto lunghe e tanto sole per raggiungere posti davvero isolati e meravigliosi ben protetti dalla montagna.

Linfinità di Settembre dal pizzo San Martino 2733m

Settembre

Settembre è il mese conclusivo dell’estate con giornate anche molto terse e limpide che permettono di godersi panorami davvero profondi e colorati.
E’ anche il mese delle ultimissime gite in quota in quanto le giornate iniziano ad accorciarsi e i rifugi chiudono i battenti in vista dell’inverno.
Il bramito dei cervi accompagna le uscite tra i primi colori dell’autunno e perché no, della prima neve soffice sulle cime.

Settembre è ancora un bel mese per fare qualche trasferta anche lontano da casa; ecco che allora si organizzano ancora:
_ Escursioni in quota
_ Trekking anche di più giorni
_ Esperienze mirate per ascoltare il bramito dei cervi, anche in notturna
_ Uscite in MTB ed E-Bike
_ Ferrate in collaborazione con Guide Alpine
_Attività di promozione del territorio

L’estate non è finita! Questo mese riserva molte sorprese inaspettate e davvero originali.

I caldi colori di Ottobre allalpe Veglia

Ottobre

Ottobre oltre ad essere il mese delle castagne e dei funghi, è il mese dei colori accesi dell’autunno con i larici arancioni che si stagliano con i loro colori caldi tra le lunghe ombre blu innevate che si allungano sempre più dai versanti delle montagne.
In questo mese la natura si ritira definitivamente nel letargo invernale, ma non senza regalare ancora momenti di assoluto benessere e spettacolo per i suoi visitatori.

In questo mese celebreremo l’arrivo dell’autunno con:
_ Escursioni a tema tra i colori accesi dei boschi mischiati alla prime “spolverate” di neve
_ Piccole traversate di media quota tra mulattiere e piccoli passi delle Prealpi
_ Escursioni che seguono le ricorrenze del mese per ricordare il valore storico dei luoghi
_ Corsi nelle scuole riguardo l’educazione ambientale
_ Piccoli corsi sulla sicurezza in Montagna: “tecnica ed orientamento nella montagna autunnale”
_ Ferrate in collaborazione con Guide Alpine
_Attività di promozione del territorio

Ottobre è il mese con il clima ideale per camminare a quote relativamente basse in montagna riassaporando la vita del bosco nel pieno della sua attività annuale di pre-riposo invernale.

Passeggiando a Novembre

Novembre

Novembre è quel mese importante di preludio dei primi influssi prettamente invernali della stagione.
Le giornate sono corte e le temperature iniziano ad essere piuttosto fresche.
Tuttavia questo mese nasconde delle piccole caratteristiche che permettono di assaporarne al meglio i suoi tratti principali come il massimo dei colori anche a basse quote e le temperature davvero gradevoli delle ore centrali della giornata nei fondovalle ancora illuminati dagli ultimi raggi di sole prima che si nascondano dietro i crinali delle cime che li sovrastano.
Novembre è anche un mese riepilogativo della stagione in cui si può fare ancora in tempo a visitare qualche luogo di mezza montagna che ci è sfuggito durante i mesi scorsi.

Ecco che allora vengono organizzate:
_ Escursioni brevi nelle ore centrali della giornata nel fondovalle e nei borghi
_ Visite in luoghi storici di grande interesse culturale
_ Mini-Corsi intensivi in cui vengono trattate le tematiche legate alla sicurezza della montagna invernale a livello escursionistico
_ Ferrate in collaborazione con Guide Alpine
_Attività di promozione del territorio

Novembre è un mese quindi ancora ricco di possibilità per restare all’aria aperta a godersi il sole caldo e respirare aria buona in luoghi senza tempo resi ancora più misteriosi grazie alla magica atmosfera autunnale.

Dicembre e larrivo dell'inverno

Dicembre

Dicembre è il mese che segna l’inizio dell’inverno, ma è anche un mese di festeggiamenti legati alle festività di fine mese che concludono l’anno.
E’ anche il mese con le giornate in assoluto più corte dell’anno, ma allo stesso tempo il sole risulta più caldo durante le poche ore di luce concesse perché è più vicino alla Terra.
Ecco quindi che gli itinerari seguono il sole in questo mese, scegliendo quei luoghi che più si espongono a questa grande stella infuocata vicino a noi.

Legate anche alle festività, vengono organizzate:
_ Le “Escursioni del Sole”
_ Escursioni al tramonto, con aperitivi e cene in locali convenzionati
_ Prime Ciaspolate in collaborazione con Guide Alpine
_ Escursioni legate alle festività natalizie e di fine anno
_ Cena di fine stagione con illustrazione programma delle attività del nuovo anno
_Corsi di escursionismo invernale
_Attività di promozione del territorio

Dicembre ci permette così di assaporare la prima neve in quota e ri-scoprire i segni nei fondovalle legati alla tradizione contadina dei luoghi, rallegrati dagli addobbi natalizi e dai tipici mercatini natalizi. E’ anche un mese di festa e di buoni propositi per il nuovo anno in arrivo!